X
04

PA digitale, concorsi a portata di smartphone con l’app di InPA

Pubblicato il
PA digitale, concorsi a portata di smartphone con l’app di InPA

Iscriversi alle selezioni per le posizioni aperte nella Pubblica amministrazione attraverso il proprio smartphone, utilizzando un’app: è possibile grazie all’App mobile di InPA, il portale che ha consentito di superare la burocrazia delle domande cartacee, delle raccomandate e delle code in fila allo sportello per inviarle. Dopo il portale online, infatti, il dipartimento per la Funzione Pubblica – su indicazione del ministro per la Pubblica amministrazione Paolo Zangrillo e in collaborazione con l’Università Federico II di Napoli – ha sviluppato la nuova applicazione a disposizione degli utenti su Play Store e App Store.

Attraverso questo nuovo strumento chi è in cerca di occupazione potrà rimanere informato sulle opportunità di lavoro offerte dalle pubbliche amministrazioni, scegliere i bandi che considererà più in linea con i propri interessi e candidarsi con pochi click e utilizzando il proprio smartphone.

Concorsi pubblici a portata di smartphone

“L’introduzione della digitalizzazione nella Pa non è un fine in sé, ma un mezzo per attuare i principi della buona amministrazione – spiega il ministro Zangrillo – La nuova app si aggiunge agli strumenti informatici già a disposizione dei cittadini. Una soluzione al passo con i tempi e che mette a disposizione di tutti, gratuitamente e in modo capillare, anche la conoscenza e la ricerca delle opportunità di lavoro pubblico anche attraverso lo smartphone, strumento di accesso ormai quotidiano a decine di servizi digitali offerti dalle PA”.

Più di 13mila bandi e avvisi

I bandi di concorso e gli avvisi di ricerca di professionisti ed esperti pubblicati sulla piattaforma online inPA – spiega il ministero in una nota – sono più di 13 mila. Ad oggi, il portale inPA raccoglie oltre 7 milioni di profili professionali, anche in virtù delle intese firmate con il mondo delle professioni, ordinistiche e non ordinistiche, ed estende il suo perimetro di ricerca alla platea dei 16 milioni di iscritti a LinkedIn Italia. “Un numero che, in questa fase di incremento straordinario dei reclutamenti – recita la nota – è destinato a crescere ancora proprio grazie alla nuova app”

Come registrarsi

Dopo aver scaricato l’applicazione sullo smartphone, le modalità di accesso dalla pagina iniziale sono due: come ospite o come utente già registrato. Usando poi l’autenticazione digitale si accede all’area dedicata da cui visualizzare la mappa delle offerte. Nell’area personale è possibile vedere le offerte di lavoro e candidarsi, visualizzando tramite una tramite una mappa interattiva le posizioni aperte Regione per Regione e Provincia per Provincia. Una sezione ad hoc dell’app è dedicata alle principali notizie sulle nuove assunzioni.

Servizi al passo con i tempi

“La modernizzazione della Pubblica amministrazione passa dalla capacità di cogliere le opportunità offerte dalle nuove tecnologie per offrire servizi sempre al passo con i tempi – conclude Zangrillo – Questo strumento ci consentirà di migliorare ancora nel reclutamento delle competenze necessarie, oggi più che mai, ad affrontare e vincere le sfide che abbiamo di fronte”.

Fonte: Antonello Salerno per Corrierecomunicazioni.it

Links utili: Inpa.gov.it

| Categoria: Innovazione, Tecnologia, Web, Telefonia e App, Società, Cittadinanza digitale, PA digitale | Tags: InPA, app, PA digitale | Visite: (117)
categorie

 

 

Archivio ultimi 12 mesi

 

 

Tags popolari