X
25

PA, finalmente gli uffici non dovranno più chiederci sempre gli stessi dati

Pubblicato il
PA, finalmente gli uffici non dovranno più chiederci sempre gli stessi dati

“Già li avete i miei dati” oppure “Paganini non ripete”, per essere ironici. Il prossimo anno potremmo iniziare a rispondere così a un addetto di un ufficio pubblico quando ci chiederà, per l’ennesima volta, i nostri dati personali e/o la stessa documentazione fornita più e più volta al medesimo ufficio o ad altri della Pubblica Amministrazione. Questa rivoluzionaria semplificazione della burocrazia sarà possibile grazie alla Piattaforma Digitale Nazionale Dati (PDND), da oggi online.

Dal prossimo anno sarà la Pubblica Amministrazione a dover pre-compilare digitalmente tutto (ha già i nostri dati).

La piattaforma, infatti, abilita lo scambio di informazioni tra gli Enti e la Pubblica Amministrazione e favorisce l’interoperabilità dei sistemi informativi e delle basi dati pubbliche. PDND si basa sul secondo il principio europeo “once only”, che ribalta la dialettica tra Stato e cittadini: se ora il cittadino deve farsi carico di tutti i documenti necessari per le pratiche amministrative, dal prossimo anno sarà la Pubblica Amministrazione a dover pre-compilare digitalmente tutto. I cittadini accederanno alla PA una sola volta, lo Stato farà il resto.

I vantaggi della piattaforma per far parlare le PA

Così con la Piattaforma Digitale Nazionale Dati l’inserimento delle informazioni avviene una sola volta, permettendo a cittadini e imprese di non dover più fornire i dati che la PA già possiede per accedere a un servizio. Le amministrazioni, infatti, dopo essere state autenticate e autorizzate dalla Piattaforma, saranno in grado di scambiare dati tra loro, ed erogare così servizi in maniera più rapida ed efficace.

Fonte: Luigi Garofalo per Key4biz.it

| Categoria: Innovazione, Web, Società, Cittadinanza digitale, PA digitale | Tags: Piattaforma Digitale Nazionale Dati | Visite: (310)
categorie

 

 

Archivio ultimi 12 mesi

 

 

Tags popolari